Primi

Scialatielli al nero con tonno su carbonara liquida e fiocchi di primo sale

IMG_0088.JPG


Mi ripeto con un primo e con un’altra pasta al nero di seppia, ma non ho saputo resistere a questa combinazione di sapori e di colori e poi alla pasta de La Casa del Tortellino di Angri del mio amico Gioacchino Orlando e della sua famiglia, non si può resistere. L’esecuzione è come al solito molto semplice e veloce e potete anche sostituire il tonno con il pesce spada o se non amate il pesce potete usare anche in questa versione il guanciale come per la classica carbonara.

INGREDIENTI per 4 persone

380 gr di scialatielli al nero di seppia La Casa del Tortellino, 2 fette di tonno fresco, 2 uova intere e 2 tuorli, 150 gr di parmigiano reggiano grattugiato, 50 gr di pecorino romano, pepe macinato fresco, sale, olio extravergine di oliva, primo sale, prezzemolo tritato

Cominciate mettendo sul fuoco la pentola per la pasta. In una ciotola di vetro battete le uova con il pecorino ed il parmigiano, salate e pepate e sistemate la crema di uova su un bagnomaria e girate costantemente con una piccola frusta. In una padella fate rosolare il tonno tagliato a cubetti con 2 cucchiai di olio extravergine di oliva. Fate leggermente rapprendere la crema di uova che dovranno comunque restare liquide e allontanate dal bagnomaria. Colate la pasta e saltatela in padella con il tonno. Versate sul fondo di un piatto la carbonara liquida e sistemate al centro gli scialatielli ed i cubetti di tonno. Decorate con fiocchi di formaggio primo sale e prezzemolo tritato.

Primi

Nero di Seppia

Il piatto di questo articolo è molto semplice ma di grande effetto e quindi rientra benissimo nel mood di Sciuè Sciuè Gourmet. Ha una esecuzione davvero veloce ed anche un cuoco alle prime armi può ottenere un ottimo risultato.

INGREDIENTI per 4 persone: 200 gr di tagliatelle o spaghetti al nero di seppia, per questo piatto ho usato delle tagliatelle Brezzo, 400 gr di frutti di mare, 1 kg di fave fresche, 1 spicchio d’aglio, olio extravergine di oliva, peperoncino, prezzemolo

Sgranate le fave e sbollentatele per pochi minuti, privatele della pellicina, tenetene qualcuna da parte e saltate il resto in padella con poco olio ed un piccolo pezzetto d’aglio; frullatele e tenete da parte. In una padella fate dorare leggermente uno spicchio d’aglio tritato ed unite i frutti di mare e lasciateli aprire. Una volta aperti spolverizzateli di prezzemolo tritato e spegnete la fiamma. Intanto cuocete la pasta ed appena è pronta tuffatela nella padella con i frutti di mare e saltatela. Sistemate al centro del piatto un cucchiaio di crema di fave e sopra un nido di pasta. Decorate con i frutti di mare, qualche fava intera e dei pezzetti di peperoncino.

Primi

Spaghetti cremosi in verde

Fare la pasta è molto gratificante, come anche fare il pane ed io non perdo occasione per “pastificare” e “panificare”. Oggi avevo in dispensa della farina integrale rimacinata e così ho pensato bene di fare questi spaghetti. Per la scelta del condimento c’è stato un pò da discutere: Nicola (mio marito, per chi non lo sapesse) voleva la “puttanesca”, io qualcosa di più particolare ed ovviamente chi ha vinto? Ma che lo dico a fare…si evince dalle foto!!! Alla fine poi il consenso è stato unanime…ma la puttansca l’abbiamo fatta comunque!!!

SPAGHETTI DI FARINA INTEGRALE RIMACINATA Ingredienti per 4 persone: 400 gr di farina integrale rimacinata, 4 uova intere, un pizzico di sale

Versate la farina in una ciotola ed unite le uova ed il sale. Cominciate a mescolare con le punte delle dita, quando l’impasto comincia ad amalgamarsi versatelo sulla spianatoia ed impastate a piene mani. Mescolate per 10 minuti dopodichè avvolgete l’impasto in un canovaccio leggermente umido e lasciate riposare almeno 30 minuti. Trascorso questo tempo riprendete l’impasto, tagliatelo in 4 pezzi e con l’aiuto della macchina per la pasta, stendete le sfoglie. Lasciate asciugare 10 minuti e sistemate sulla macchina la trafila per spaghetti e passate tra i rulli le sfoglie di pasta. Lasciate asciugare 15 minuti poi formate i nidi e tenete da parte.

SUGO AI PIOPPINI, BROCCOLO, CAVOLO NERO E GORGONZOLA STAGIONATO Ingredienti: 400 gr di pioppini, 2 broccoli verdi, 10 foglie di cavolo nero, 1 spicchio d’aglio, 1 cipolla, olio extravergine di oliva, 250 gr di grogonzola stagionato, crema di latte, sale

Pulite i pioppini e saltateli in padella con olio e aglio, salate e tenete da parte. Tagliate a fettine sottili 1/2 cipolla e fatela ammorbidire con un cucchiaio d’olio poi unite il cavolo nero tagliato grossolanamente e lasciate cuocere, aggiungendo un pò d’acqua qualora fosse necessario. Portate a bollore dell’acqua, salatela e tuffate i broccoli ridotti in cimette. Sbollentate 10 minuti poi fateli insaporire in una padella con olio e aglio. Dopodichè versateli nel bicchiere del frullatore con qualche cucchiaio di crema di latte e 200 gr di gorgonzola stagionato e riducete in crema. Unite la crema ottenuta ai pioppini. Frullate anche il cavolo nero che ora sarà sicuramente cotto. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e cuocete per 3/4 minuti. Colatela e tuffatela nella padella con la crema di broccoli e pioppini. Praticate nel piatto delle strisce di crema di cavolo nero con l’aiuto di un pennello da cucina. Adagiatevi un nido di spaghetti e nappate con altra crema. Sbriciolate sulla pasta un pò di gorgonzola.

Making pasta is very rewarding, as well as making bread and I do not miss an opportunity to “pastificare” and “bake”. Today I had in the pantry a package of whole wheat semolina and so I thought to make these spaghetti. For the choice of dressing there was a little to discuss: Nicola (my husband) wanted the “puttanesca”, me something more particular and of course who won? … it is clear from the pictures !!! Then at the end the consensus was unanimous … but we did puttanesca anyway !!!

SPAGHETTI Ingredients for 4 people: 400 grams of wheat semolina flour, 4 eggs, a pinch of salt.

Pour the flour into a bowl and add the eggs and salt. Begin mixing with the tips of  fingers, when the dough begins to blend pour it on a work surface and knead with both hands. Stir for 10 minutes and then wrap the dough in a slightly damp cloth and let rest at least 30 minutes. After this time resume the dough, cut into 4 pieces and with the help of the pasta machine, roll out the pastry. Let dry for 10 minutes and placed on the machine the process for spaghetti and passed between the rollers the sheets of pasta. Let dry 15 minutes then formed the nests and set aside.

SAUCE WITH PIOPPINI MUSHROOMS, BROCCOLI, KALE AND AGED GORGONZOLA Ingredients: 400 grams of pioppini mushrooms, 2 green broccoli, 10 leaves of kale, 1 clove garlic, 1 onion, extra virgin olive oil, 250 grams of Aged Grogonzola, cream milk, salt.

Clean pioppini and toss in a pan with oil and garlic, season and set aside. Cut into thin slices 1/2 onion and soften with a tablespoon of oil then add the kale coarsely chopped and cook, adding a little water if necessary. Boil water, add salt and dip the broccoli reduced into florets. Boil 10 minutes then let them cook in a pan with oil and garlic. Then pour them into the blender with a tablespoon of cream and 200 gr of aged gorgonzola and blend. Add the cream obtained to pioppini. Blend the kale too which now will surely be cooked. Cook the pasta in boiling salted water and cook for 3-4 minutes. Stir pasta in the pan with the cream of broccoli and pioppini. Practiced in the plate some strips of kale cream with the help of a pastry brush. Lie down a nest of spaghetti and season with more cream. Crumble some aged gorgonzola.

Photo: Nicola Attianese – Piastrelle: Ferraioli Ceramiche Pagani

<

 

Primi

Risotto a colori

img_3928

Eccoci alla seconda ricetta del mio nuovo blog, che se possibile è ancora più facile della prima. Sono proprio soddisfatta del risultato e non vedo l’ora di condividerla con voi…

Ingredienti per 4 persone: 300 gr di riso Carnaroli, 300 gr di cavolo viola, 1 cipolla, olio extravergine di oliva, 70 gr di burro, 400 gr di vongole veraci, 2 fiori di broccoli, 1 spicchio d’aglio, 100 ml di panna fresca, 2 litri di brodo vegetale, erba cipollina

Iniziamo preparando il brodo vegetale: mettete a bollire l’acqua per il brodo e calateci per 5 minuti i broccoli ridotti in cimette. Toglieteli dall’acqua e tuffate al loro posto 1 carota, 1/2 cipolla ed un gambetto di sedano. Fate cuocere 1 ora. Mentre il brodo termina la sua cottura tagliate a striscioline il cavolo viola e stufatelo in una padella con 1/2 cipolla, aggiungete acqua quando necessario. Regolate di sale. A fine cottura e cioè dopo circa 30 minuti, frullate. In una padella fate riscaldare 2 cucchiai di olio e rosolatevi uno spicchio d’aglio, unite le vongole e lasciatele aprire dopodiché aggiungete le cimette di broccoli. Lasciate insaporire 2 minuti e spegnete. Iniziamo a cuocere il riso: in una casseruola sciogliete il burro e lasciate appassire 1/2 cipolla tritata, calate il riso e fate tostare. Bagnate con il brodo fino a coprire il riso e lasciate cuocere mescolando di tanto in tanto. Fate cuocere il riso come di consueto, cioè 15 minuti aggiungendo il brodo quando necessario ed anche il liquido che le vongole hanno rilasciato. Cinque minuti prima di spegnere unite la crema di cavolo e la panna fresca. Proseguite per il tempo rimasto e spegnete. Lasciate riposare il riso in pentola per 3/4 minuti ed impiattate come nella foto. Ovviamente siete liberi di usare tutta la vostra fantasia e creatività per impiattare, ricordatevi però di non esagerare e cercate di usare sempre elementi presenti nella ricetta. Io alla fine sul riso ho aggiunto dei piccolissimi tocchetti di burro che a contatto con il riso caldo si sono sciolti. Ricordatevi di mandarmi le foto dei vostri piatti.

Photo: Nicola Attianese – Piastrelle: Ferraioli Ceramiche Pagani