Dessert

Cassata Rustica

Io amo la Cassata Siciliana, ma molti non la gradiscono perchè troppo dolce a causa della pasta di mandorle e della glassa di zucchero con cui è ricoperta. Ho trovato quasta versione più rustica, con pasta frolla, ed ho decisio di proporvela. La ricotta che ho usato è di Tramonti. Trovo questa ricotta eccezionale, anche mangiata da sola è fantastica, ha una sua personalità, cosa che le ricotte in genere non hanno, a meno che non si parli di ricotta salata. Ritornando alla ricetta della cassata, ci vorrebbero anche i canditi, ma io non li metto, proprio perchè non piacciono a tutti. Ma chi li gradisce e ne ha di morbidi e succosi può tranquillamente aggiugerne 50 gr agli ingredienti. Ora, bando alle chiacchiere ed eccovi la ricetta. Come sempre…BUON DIVERTIMENTO!!!
B03DF809-073F-40CD-BE96-C9EB0C839AF4
Ingredienti
Per la frolla:
250 gr di farina – 125 gr di burro – 125 gr di zucchero a velo – 2 uova intere ed 1 tuorlo – buccia di limone o arancia grattugiata
Per il pan di Spagna:
3 uova intere – 90 gr di zucchero – 120 gr di farina
Per il ripieno:
350 gr di ricotta – 120 gr di zucchero – 50 gr di cioccolato fondente
Preparate la pasta frolla: in una terrina lavorate lo zucchero con il burro, unite la farina e lavorate fino ad ottenere delle briciole, unite le uova e la buccia di agrume grattugiata. Impastate giusto il tempo di amalgamare tutti gli ingredienti (la pasta frolla non va lavorata molto), avvolgete in pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per 30 minuti.
Preparate il Pan di Spagna: in una ciotola sgusciate le uova ed unite lo zucchero, con una frusta elettrica o a mano, montate i due ingredienti fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Unite la farina, pochi cucchiai per volta, e con una spatola incorporatela al composto, con un movimento dal basso verso l’alto. Lavorate giusto il tempo di incorporare la farina. Versate in uno stampo tipo pastiera di grano, di quelli dai bordi svasati, ricoperto di carta forno e cuocete per 30 minuti a 150° C.
Imburrate ed infarinate uno stampo uguale a quello usato per il pan di Spagna e ricopritelo con la pasta frolla che nel frattempo avrete steso molto sottile. Ricoprite con carta forno e versateci sopra 1 kg di legumi secchi (questo eviterà alla pasta di ritirarsi o gonfiarsi in cottura). Infornate per 15/20 minuti a 150° C.
Intanto preparate il ripieno mescolando la ricotta con lo zucchero, quando non sentirete più lo zucchero, unite il cioccolato ridotto in scaglie e mescolate.
Preparate la bagna: in un pentolino mettete un bicchiere di acqua in cui scioglierete 3-4 cucchiai di zucchero, aromatizzate con la buccia di 1 arancia. Lasciate raffreddare.
Componete la torta.
Versate la crema di ricotta nel guscio di frolla, fate questa operazione quando la pasta è ancora nello stampo. Livellate con il dorso di un cucchiaio, tagliate il pan di Spagna a metà ed adagiate sulla crema il disco più largo, inumiditelo con la bagna preparata.
Sformate la cassata su un piatto e spolverizzate di zucchero a velo.
Dessert

Caprese al limone

Bentornati!!! La ricetta di oggi è un dolce adatto per la colazione, per quella voglia di dolce che ci viene dopo pranzo, per la merenda dei bambini o per un fine pasto elegante se lo accompagniamo con una delicatissima crema inglese alla vaniglia o al limone. La ricetta è semplicissima e ve ne garantisco la riuscita, quindi, al lavoro e…BUON DIVERTIMENTO!!!
CC0660D4-AAD1-4E45-98AB-3D29DFECB92B
ingredienti:
  • 250 gr di burro morbido
  • 8 uova
  • 350 gr di zucchero a velo
  • 250 gr di mandorle pelate
  • 100 gr di fecola di patate
  • 3 limoni
  • una bustina di lievito per dolci
  • sale
Riducete le mandorle in polvere e mescolatele alla fecola. Montate a crema il burro, lo zucchero ed un pizzico di sale, poi incorporatevi progressivamente le uova, senza aggiungere il successivo se il primo non sarà completamente assorbito. Quando l’ultimo uovo sarà stato incorporato, aggiungete la scorza dei limoni grattugiata ed il resto degli ingredienti, mescolando con un cucchiaio molto delicatamente. Mettete il composto in uno stampo basso (del tipo della Pastiera di grano) da 26 cm di diametro foderato di carta forno. Cuocete in forno preriscaldato a 170° C per 1 ora circa. Sformate e fate raffreddare prima di trasferire la torta sul piatto da portata. A piacere spolverizzate con zucchero a velo e decorate con mandorle a lamelle.
Dessert

BROWNIES

Quando mi prende la nostalgia degli Stati Uniti comincio a cucinare le ricette delle cose che più amo mangiare quando sono lì. Sono sempre alla ricerca della ricetta perfetta e sperimento fino a quando il risultato non è perfetto, e questa ricetta per i brownie è così buona e così facile che non troverete nessuna difficoltà a realizzarla, è addirittura più facile dei preparati di Betty Crocker!!! Forse vado un po’ fuori dal mood di sciué sciué gourmet, ma concedetemi di uscire fuori tema, ogni tanto, facendovi partecipi di ciò che mi piace.

Ingredienti per 25 brownies

230 gr di burro, 115 gr di cioccolato fondente, 430 gr di zucchero, 4 uova, 340 gr di farina, 75 gr di cacao amaro, 1/2 cucchiaino di sale

Sciogliete il burro con il cioccolato tritato e lasciate raffreddare. Unite lo zucchero e le uova e mescolate con un cucchiaio di legno. Aggiungete la farina, il cacao in polvere ed il sale. Foderate con carta forno uno stampo quadrato di 23 cm per lato e versate l’impasto. Cuocete in forno caldo a 170 C per 30/40 minuti.

BROWNIES

When I get the nostalgia of the United States I start cooking the recipes of the things I love to eat when I’m there. I’m always looking for the perfect recipe and experience until the result is perfect, and this recipe for brownies is so good and so easy that you will not find any difficulty in making it, it’s even easier than Betty Crocker’s preparations !!! Maybe I go a bit out of the mood of sciué sciué gourmet, but allow me to go out of the way, every now and then, making them part of what I like.
Ingredients for 25 brownies
2 sticker of butter, 4 ounce of dark chocolate, 2 cups sugar, 4 eggs, 1 and 1/2 of flour, 1/3 unsweetened cocoa ponderata, 1/2 teaspoon of salt
Melt the butter with chopped chocolate and allow to cool. Combine sugar and eggs and mix with a wooden spoon. Add the flour, cocoa powder and salt. Lined with oven paper a square mold of 9 inch. Cook in a hot oven at 350 F for 30 to 40 minutes.

Dessert

Tartellette Meringate

Oggi è domenica ed avevo solo l’imbarazzo della scelta su che ricetta postare, ma chi mi conosce sa che il mio debole sono i dolci e quindi quando c’è da scegliere tra più cose la mia scelta cade sempre sul dessert. Questa è una ricetta “intelligente” perchè gli ingredienti che occorrono sono sempre nella dispensa di tutti, parliamo di farina, uova, zucchero, latte e poi per farcirle potete usare quello che avete in frigo, un frutto, quel pezzetto di cioccolato avanzato che da solo non vi basta neanche per fare una mousse, quella marmellata che proprio non riuscite a finire. Io vi do delle idee, ma poi davvero potete fare come più vi piace. Con questo piatto vi darò la ricetta della pasta frolla, della crema pasticcera, della meringa e una ricetta molto furba per la salsa al caramello mou.

PASTA FROLLA Ingredienti: 300 gr di farina, 120 gr di burro, 150 gr di zucchero, 1 uovo intero, 1 tuorlo, buccia di limone o arancia, un pizzico di sale

Versate in una ciotola lo zucchero ed il burro freddo a pezzetti. Lavorate i due ingredienti con le dita fino a ridurli in sabbia. Unite le uova, la buccia di agrume grattugiata, la farina ed il pizzico di sale. Impasate molto velocemente sulla spianatoia. Formate un panetto, avvolgetelo in pellicola trasparente e mettete a riposare in frigo per 30 minuti.

CREMA PASTICCERA Ingredienti: 500 ml di latte intero, 4 tuorli d’uovo, 100 gr di zucchero, 30 gr di farina, scorza di agrumi o vaniglia per aromatizzare

In un pentolino versate il latte con le bucce di agrumi o i semini della bacca di vaniglia e portate a bollore. Intanto in un pentolino più grande lavorate i tuorli con lo zucchero, unite la farina e quando bolle il latte filtrato. Continuate a mescolare fino ad ebollizione. Spegnete e fate raffreddare.

MERINGA Ingredienti: 100 gr di albume d’uovo, 100 gr di zucchero semolato, 100 gr di zucchero a velo

Con le fruste montate l’albume e quando comincia a prendere volume unite in più riprese lo zucchero semolato. Continuate a montare fino a che la meringa diventa bella soda. Smettete di lavorare con le fruste ed unite lo zucchero a velo a cucchiaiate e mescolate con una spatola.

SALSA AL CARAMELLO MOU Ingredienti: 220 gr di zucchero di canna scuro, 115 gr di panna fresca, 50 gr di burro, un pizzico di sale

In un pentolino mettete tutti gli ingredienti e posizionate sul fuoco. Mescolando fate sciogliere tutto e portate a bollore. Cuocete per 5 minuti dall’ebollizione e fate raffreddare.

COMPORRE LE TARTELLETTE Stendete la pasta sfoglia e ricavatene dei cerchi da 5 cm e foderate degli stampini da tartellette imburrati ed infarinati. Versate sul fondo la farcitura preferita. Io le ho farcite così: una con una fettina di banana e un cucchaino di salsa al caramello; una con marmellata di arance ed una con pezzetti di cioccolatini agli speculoos. Coprite con la crema pasticcera ed infornate a 150°C per 10 minuti o fino a doratura. Fateli leggermente raffreddare e versate su ogni tartelletta un cucchiaio di meringa e fiammeggiate. Se non avete il cannello potete mettere il grill del forno al massimo della temperatura e a forno aperto sistemateci sotto le tartellette per farle dorare…ma fate attenzione a non bruciarle.

Today is Sunday and I was spoiled for choice on which recipe post, but who knows me knows that my weakness is sweets and then when I have to choice between more things my choice always falls on the dessert. This is a “smart” recipe because the ingredients you need are always in the pantry of all, I speak of flour, eggs, sugar, milk and then to fill you can use what you have in the fridge, a fruit, that piece of chocolate that advanced by only there is not even enough to make a mousse, the jam that you really can not finish. I have given you the ideas, but then you really can do it however you like. With this dish I will give you the recipe for short pastry, custard, meringue and a very clever recipe for the toffee caramel sauce.

SHORT PASTRY Ingredients: 300 grams of flour, 120 grams of butter, 150 g sugar, 1 egg, 1 egg yolk, lemon peel or orange, a pinch of salt.

Pour into a bowl the sugar and cold butter into small pieces. Knead the two ingredients with your fingers to reduce them in sand. Add the eggs, grated citrus peel, flour and pinch of salt. Mix very quickly on a work surface. Make a ball, wrap in plastic and put it in the refrigerator for 30 minutes.

PASTRY CREAM Ingredients: 500 ml of whole milk, 4 egg yolks, 100 g sugar, 30 grams of flour, citrus zest or vanilla flavoring

In a saucepan pour the milk with the peels of citrus fruits or the seeds of the vanilla bean and bring to a boil. Meanwhile, in a saucepan work the egg yolks with the sugar, add the flour and the boiled filtered milk. Keep stirring until it boils. Turn off and let cool.

MERINGUE Ingredients: 100 gr of egg white, 100 g caster sugar, 100 grams of powdered sugar

With the whisk work the egg white and when it begins to take volume add the caster sugar. Continue beating until the meringue becomes pretty firm. Stop working with the whisk and add the icing sugar a spoon and stir with a spatula.

CARAMEL SAUCE MOU Ingredients: 220 grams of dark brown sugar, 115 grams of fresh cream, 50 grams of butter, a pinch of salt

In a saucepan put all the ingredients and place on fire. Stirring melt everything and bring to a boil. Cook for 5 minutes by boiling and let cool.

MAKING THE TARTLETS Roll out the puff pastry and cut out circles of 5 cm and line the molds tartlets buttered and floured. Pour on the bottom the preferred toppings. I stuffed one with a slice of banana and a spoon of caramel sauce; one with orange marmalade and one with pieces of chocolate with speculoos. Cover with the custard and bake at 150 ° C for 10 minutes or until golden brown. Let them cool slightly and pour on each tartlet a spoonful of meringue and flambé. If you do not have a torch you can put the grill of the oven to maximum temperature and put under the tartlets to brown them … but be careful not to burn them.

Photo: Nicola Attianese  Piastrelle: Ferraioli Ceramiche Pagani

Dessert

Isola Galleggiante (Ile flottante)

Le ricette che pubblico non sono studiate con tanto anticipo; al mattino dopo aver mandato tutte le mie figlie a scuola (sono 4) e sbrigato le faccende io e mio marito usciamo di casa ed andiamo a fare la spesa. Passo dal fruttivendolo e prendo quello che più mi colpisce in quel momento, lo stesso in macelleria e al caseificio e perchè no anche al supermercato…da quel momento comincio ad elaborare idee che non sono mai ben definite, prendono forma in corso d’opera; praticamente fino a quando non ho finito non so neanche io cosa ne verrà fuori!!! Sarò fortunata? Mi piace più pensare che forse so fare il mio lavoro…Comunque stamattina avevo voglia di qualcosa di etereo, leggero ed impalpabile, poi il fruttivendolo sotto casa mia aveva delle uova fresche fresche di pollaio e quindi ho pensato subito all’Ile Flottante. Le ricette che si trovano hanno tutte la crema inglese aromatizzata alla vaniglia, io invece ho voluto dargli un profumo diverso che appartiene ad un dolce che amo tantissimo “La pastiera di grano” e quindi ho usato dell’acqua di fior d’arancio ed al caramello che in genere accompagna questo dolce ho dato il profumo di arancia. Ok ora bando alle chiacchiere ed andiamo subito alla ricetta…

Ingredienti per la crema inglese: 4 tuorli d’uovo freschissimi, 400 ml di latte, 125 gr di zucchero, 2 cucchiaini di acqua di fior d’arancio; per la meringa: 100 gr di albumi, 50 gr di zucchero a velo; per il caramello mou all’arancia: 75 gr di burro, 50 gr zucchero di canna, 50 gr di zucchero semolato, 125 ml di panna fresca, 1 cucchiaino di buccia ‘arancia grattugiata; per cuocere la meringa 500 ml di latte.

Preparate la crema inglese: mescolate i tuorli con lo zucchero, unite il latte ed il fior d’arancio, sistemate la ciotola su un bagnomaria e mescolate fino a quando la crema vela il cucchiaio. Togliete dal fuoco e tenete da parte. Fate attenzione a non cuocerla troppo.

Preparate il caramello mou: sciogliete il burro e i due zuccheri in una piccola pentola e fate cuocere a fuoco lento. Aggiungete la panna fresca e la scorza d’arancia , mescolate ancora un pò e mettete in una ciotolina.

Montate l’albume con lo zucchero fino ad ottenere una meringa soda. Mettete, nel frattempo che la meringa monti, il latte sul fuoco e portatelo ad ebollizione, abbassate la fiamma e cuocete le meringhe formando delle quenelle con l’aiuto di due cucchiai altrimenti potete usare il cucchiaio dosa gelato; lasciate cuocere pochi secondi per lato.

Sistemate la crema sul fondo del recipiente, da voi scelto per servire il dessert ed adagiate sopra la meringa. Decorate con il caramello mou e qualche pezzetto di arancia. Io ho appena finito di mangiare quello che vedete nella foto…e sono in Paradiso!!!

Photo: Nicola Attianese – Piastrelle: Ferraioli Ceramiche Pagani